Fiordaliso-16

Fiordaliso-16

Gran parte delle specie di fiordaliso si caratterizzano per essere decisamente rustiche e, al contempo, per essere particolarmente adeguata per bordure, senza dimenticare come crescano senza problemi all’interno dei prati naturali, così come vengono utilizzati piuttosto frequentemente per la realizzazione di fiori recisi.

Ad ogni modo, si tratta di piante che non hanno particolari esigenze, dal momento che i fiordalisi si possono tranquillamente coltivare in tutti quei terreni che siano fertili, sciolti e ottimamente drenati, in maniera tale da tenere il più lontano possibile il rischio connesso alla formazione di ristagni idrici.

Queste piante si caratterizzano per dover essere impiantate nel corso del periodo in cui sono a riposo, ovvero tra la stagione autunnale e quella invernale, anche se è importante mettere in evidenza come sia meglio evitare di portare a termine tale operazione nei giorni più freddi dell’inverno, visto che spesso il terreno può essere troppo bagnato oppure eccessivamente gelato.

Dopo aver provveduto a compattare la terra, il consiglio non può che essere quello di annaffiare alla perfezione il terreno, anche se non bisogna portare a termine nessun intervento di concimazione. Nel caso in cui gli steli abbiano la particolare tendenza a piegarsi, allora è sempre meglio utilizzare dei sostegni per poter sopperire a tale problema.

Per poter fare in modo che il periodo di fioritura duri più a lungo, il consiglio è quello di provvedere alla rimozione dei capolini sfioriti, cercando di non toccare però le capsule seminifere.

Fiordaliso-16

Berisfords 41025 nastro grosgrain in poliestere 20 m x 16 mm, fiordaliso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,24€




COMMENTI SULL' ARTICOLO