Varietà di magnolia

Varietà di magnolia

Un vero e proprio mondo tutto da scoprire: si tratta di una frase che ci capita di pronunciare molto spesso quando ci troviamo di fronte a esemplari vegetali belli da scoprire. Eppure, la magnolia non ci permette di essere esenti da questa valutazione. Abbiamo parlato in precedenza degli alberi da un punto di vista generale, adesso entriamo a parlare di uno degli alberi ornamentali e arbustivi più amati e presenti nel mondo. La magnolia non rappresenta una pianta come tutte quante le altre, ma è molto molto di più, e adesso vedremo il perché.

Innanzitutto c’è da dire che quando si parla della magnolia ci si trova di fronte a diverse categorie e sottocategorie che rendono questa pianta estremamente interessante da studiare e da capire. La magnolia grandiflora, che tra tutte le specie è quella più diffusa e ornamentale, è originaria del Centro America e degli Stati Uniti e rappresenta oggi il vanto della famiglia della Magnoliacee. In Italia ce ne sono a migliaia e arrivano a crescere fino a 25 metri di altezza.

Insomma, una vera e propria opera d’arte naturale tutta da amare. Tuttavia, spulciando nel ricchissimo catalogo fatto di magnolia, ci accorgiamo che probabilmente la specie più delicata, soffice ed elegante è la cosiddetta Magnolia obovata. Si tratta di una pianta che è originaria dell’Asia orientale e che da lì è arrivata praticamente in tutto il mondo: i suoi fiori sono bianchi all’interno e rosa all’esterno e vantano un profumo a dir poco inebriante. Scegli la magnolia simbolo di perseveranza.

Varietà di magnolia

Faringdon Collection - Cucchiaio per miele in legno di faggio, 15 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,19€




COMMENTI SULL' ARTICOLO



sitemap %>