Risposta: i bonsai di acero

Risposta: i bonsai di acero

Siete appassionati di bandiere? Beh, anche se non lo siete vi sarà capitato prima o poi di imbattervi nel vessillo dello stato canadese e nella foglia che c’è in mezzo. Ebbene, vi siete mai chiesti a quale pianta appartenga quella foglia? La risposta ve la diamo noi adesso: si tratta dell’acero, una pianta originaria dell’Europa e del Giappone e ormai diffusa praticamente in tutto il mondo nord-equatoriale. L’acero è un albero che appartiene alla famiglia delle Aceracee, un genere vegetale che in natura conta più di 200 esemplari che in gran parte sono l’uno diverso dall’altro.

L’importanza dell’acero, oltre oceano, è legata a doppio filo alla tavola e all’alimentazione. Gli indiani d’America irochesi nella vita dell’acero hanno svolto un compito essenziale. Sono stati i primi in assoluto a capire che dalla linfa d’acero fosse possibile ottenere un prodotto zuccherino e del tutto commestibile. E’ così che è nato lo sciroppo d’acero, oggi protagonista assoluto nelle colazioni americane e canadesi.

C’è da dire che in ambito nutrizionale lo sciroppo d’acero è presente in due varianti: una scura e una chiara. Quella scura ha fortissimo il sapore dell’acero e ha una forte concentrazione minerale, pertanto non viene preferito nell’allestimento della tavola per la prima colazione. Viceversa, lo sciroppo d’acero in versione chiara è quello che vediamo molto spesso spalmato sui pancakes e sulle fette di pane tostato. In ultima analisi, l’acero è protagonista nei giardini privati e nei parchi pubblici di grandi dimensioni.

Risposta: i bonsai di acero

Vivai Le Georgiche NERIUM OLEANDER (OLEANDRO ROSA)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12€




COMMENTI SULL' ARTICOLO