Quercia

  • In questa pagina parleremo di :

Quercia

E’ estremamente interessante, quando si parla degli alberi, suddividerli in base alla loro provenienza: in pratica, guardiamo gli alberi e ci troviamo di fronte una precisa fetta di mondo, un angolo della terra le cui radici sono parte e cuore di quella terra. La quercia è universalmente riconosciuto come il simbolo della pianta indistruttibile, difficile da abbattere e capace di segnare la storia di un giardino, di una famiglia, di un’abitazione.

Negli articoli precedenti abbiamo visto come la Magnolia sia una pianta tipicamente americana, e abbiamo parlato dell’ulivo come di un albero schiettamente mediterraneo. Quando si parla della quercia, ci si trova di fronte a un albero che fa parte dell’emisfero settentrionale del globo. Tutta la terra che è a nord dell’Equatore, in altre parole, può ospitare dei boschi di querce. Quali sono le caratteristiche peculiari della quercia?

La prima cosa da dire è che questa pianta appartiene alla famiglia delle Fabacee e dal punto di vista strettamente botanico offre spunti molto interessanti. C’è da dire che si tratta di una pianta monoica: i fiori sono sia maschi che femmine sullo stesso ramo; varia è anche la tipologia delle foglie, la cui lunghezza può variare a seconda dell’inclinazione del sole e se si vive di giorno o di notte. La quercia, insomma, è un albero speciale, anche se negli ultimi 1000 anni la sua vita è stata minacciata da grosse mutazioni climatiche che ne hanno caratterizzato la vita e lo sviluppo. E’ per questo che oggi la troviamo in tutte le nazioni d’Europa.

Quercia-14

Quercus rubra (Quercia Rossa) [H. 180-200 cm.]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 66€




COMMENTI SULL' ARTICOLO