Propagazione oleandro

Propagazione oleandro

L'oleandro non è un vero e proprio albero ma piuttosto un arbusto sempre verde che può essere coltivato come arboreo originario probabilmente dell'Asia anche se è comune e diffuso in tutto il bacino mediterraneo dove cresce sia allo stato selvatico che in coltivazioni intensive utilizzate per la vendita di piante ornamentali grazie agli splendidi fiori che sviluppa.

Tutta la pianta è comunque altamente velenosa e se ingerita può provocare grossi problemi a tutti gli organismi anche se non ci sono pericoli consistenti e immediati per la vita.

Produce un fogliame rado, con foglie lunghe e strette, velenose, che si sviluppano dal fusto semilegnoso. I fiori sono la sua principale attrattiva, grandi e sgargianti di colore rosa o rosso cardinale, di forma a calice.

La sua diffusione è molto vasta nei climi temperati, e raggiunge anche il Giappone. In Italia è presente ovunque, specie sui litorali, ma viene coltivata anche nelle città dove adorna le vie e spontaneamente colonizza anche l'entroterra senza nessuna difficoltà.

Cresce bene su qualsiasi tipo di terreno umido, ma sopporta bene anche la siccità grazie ad un apparato radicale molto efficiente e sviluppato. Predilige le rive dei fiumi e i terreni sabbiosi, ma si associa bene nella macchia mediterranea con l'alloro e altre piante caratteristiche di questo tipo di vegetazione. La sua adattabilità è tale che può essere presente anche a quote fino ai 1000 metri di altezza. Patisce il freddo, e se sottoposta a temperature rigide può morire nell'arco di breve tempo.

Se irrigata con un terreno ben drenato ha una crescita vegetativa e una fioritura rigogliosa e abbondante.

Nella coltivazione domestica può essere piantata in vasi e facilmente trasformata in albero seguendo le giuste potature del fusto.

Propagazione oleandro

L'albero di Natale. Un simbolo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,75€
(Risparmi 0,25€)




COMMENTI SULL' ARTICOLO