Oleandro coltivazione

Oleandro coltivazione: Terreno ed esposizione oleandro

Oleandro rosso

Nel momento in cui si fa riferimento all’oleandro, è importante mettere in evidenza come si parli di un’essenza che ha la particolare capacità di adeguarsi praticamente ad ogni tipologia di terreno. Per fare in modo di ricavare delle fioriture particolarmente notevoli dal punto di vista quantitativo, è sempre meglio garantire a queste piante delle importanti annaffiature durante la stagione estiva.

Nel corso della stagione più fredda, invece, le annaffiature dovranno essere notevolmente ridotte, in particolar modo in tutte quelle zone in cui il clima è particolarmente rigido in questo periodo.

Il suggerimento migliore da seguire è quello di coltivare le piante di oleandro in una zona che sia esposta al sole, ma al tempo stesso sia anche molto luminosa e calda: in questo modo potremo sicuramente avere una fioritura perfetta e garantire uno sviluppo corretto a queste specie.

Le piante di oleandro si caratterizzano per non avere delle esigenze particolari per quanto concerne il terreno: ad ogni modo, si consiglia di coltivare queste specie all’interno di substrati che abbiano una notevole concentrazione di sostanza organica, anche se riescono comunque a svilupparsi senza troppi problemi anche in tutti quei terreni particolarmente poveri.

Uno degli aspetti fondamentali per quanto riguarda la scelta del terreno è senza ombra di dubbio quello di puntare su dei substrati che abbiano un ottimo livello di drenaggio: in questo modo si può tenere il più possibile distante il rischio connesso alla formazione di pericolosi ristagni di acqua.

Oleandro rosso

vegherb Magnolia sieboldii - Semi Unico Albero!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6€



COMMENTI SULL' ARTICOLO