Origini del melograno

Origini del melograno: Orine e diffusione del melograno

Melograno

Quando si varca la soglia degli elementi vegetali disponibili in natura, sono diverse le annotazioni che è possibile fare. C’è chi ama soffermarsi sulla vita naturale delle piante, sulla forma e sul processo esistenziale delle loro foglie, e chi ha particolarmente a cuore, fin dall’inizio, le caratteristiche tipiche dei loro frutti. L’albero del melograno è una delle pochissime piante che in tutti questi casi riesce a regalare emozioni.

Quando ci si trova a parlare dei frutti del melograno, non si ha null’altro di meglio da fare che analizzarne le proprietà ma anche le novità etimologiche. Stiamo ragionando su un frutto estremamente antico e tipico dell’arco himalayano ma anche dell’Iran e dell’Africa Tropicale. Scientificamente, ci si rivolge a questa pianta con il termine di punica granatum per un motivo molto semplice. I romani ci si sono imbattuti per la prima volta in occasione della guerre combattute nell’attuale territorio tunisino.

Da lì, questa specialità ha fatto praticamente il giro del mondo e riesce ancora oggi a essere rintracciata in ogni continente. La troviamo in Asia fin dall’antichità ma anche in Europa, tipicamente in tutte le regioni caratterizzate da un clima mediterraneo, e grazie alla dominazione spagnola oggi questa pianta è presente anche in Sud America e perfino nelle pianure messicane. Insomma, il melograno e storie da raccontare che provengono da tutto il mondo. Scegli di piantare il melograno nel tuo giardino e ti assicurerai un elisir di lunga vita.

Melograno

Crema per le mani con olio d'oliva e melograno 96% di origine naturale, 100 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,86€



COMMENTI SULL' ARTICOLO