Irrigazione del faggio

Irrigazione del faggio: Faggio caratteristiche

Faggio

Tra le principali caratteristiche della varietà di faggio maggiormente diffusa in ambito europeo troviamo sicuramente il fatto di avere un fogliame contraddistinto da una tipica colorazione rosso cupo, che si conserva per l’intera stagione della vegetazione.

All’interno dei vivai c’è la possibilità di trovare anche numerose varietà nane, che si caratterizzano per non andare oltre i dodici o quindici metri di altezza. Dobbiamo ricordare come le varietà adulte di faggio riescono ad arrivare anche a ben venticinque metri di altezza e, di conseguenza, non sono certamente delle piante che si possono vedere nei giardini di ridotte dimensioni.

All’interno della penisola italiana le piante di faggio si sviluppano solamente all’interno di zone che sono piuttosto fresche: infatti, stiamo facendo riferimento a delle piante che proprio non riescono a sopportare le stagioni estive eccessivamente calde e caratterizzate da prolungati periodi di siccità.

Gli alberi di faggio, dopo che si sono inseriti all’interno del terreno in cui vengono coltivati, non hanno delle particolari necessità, visto che riescono a svilupparsi solamente con l’acqua delle precipitazioni.

Nel momento in cui si mette a dimora un albero di ridotte dimensioni, è importante che venga sostenuto fino al momento in cui non è riuscito a produrre un sufficiente apparato radicale, altrimenti il rischio è quello di non raggiungere alcun risultato utile.

La prima cosa da fare per la coltivazione ottimale delle piante di faggio è certamente quella relativa alla scelta del terreno: importante puntare su un luogo esposto al sole oppure in posizione semi-ombreggiata.

Faggio

Kirkland 100% Puro sciroppo d'acero Canadese Grado A (Amber) - 1 litro (1,4 Kg)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,49€



COMMENTI SULL' ARTICOLO