Domanda: ulivo sofferente

Domanda: ulivo sofferente

L'ulivo, nome scientifico Olea Europea, è un albero da frutto nativo dell'Asia Minore, diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo fin dai tempi più antichi e fonte di nutrimento per tutti i popoli che si affacciavano sul Mere Nostrum. Fa parte della famiglia delle Oleaceae ed è tra le piante più importanti della nostra cultura, con la produzione del famoso olio da cucina utilizzatissimo in Italia come in Spagna, così come in nord Africa. È una pianta che ama il caldo anche torrido e i climi aridi e secchi, ed è infatti coltivata intensivamente in Puglia, regione notoriamente povera di piogge e fonti d'acqua. Oltre alla produzione dell'olio, il frutto viene utilizzato anche per il consumo fresco, ed è molto benefico grazie all'alta concentrazione di polifenoli, che lo rendono però molto amaro. Il frutto va quindi preventivamente trattato per ridurre il gusto amaro.

Nella coltivazione gli alberi iniziano ad entrare in produzione a partire dal quarto anno di età fino ai dieci anni, mentre la piena produzione e maturità viene raggiunta a circa i cinquanta anni. Difatti in condizioni ottimali gli ulivi sono molto longevi e possono superare i mille anni d'età.

Le infiorescenze dell'ulivo sono costituite da piccoli fiori che verranno purtroppo impollinati solo al 2 per cento circa, determinando basse fruttificazioni. Si può cercare di portare questa impollinazione al 10 per cento, utilizzando le giuste tecniche di coltivazione. Per la coltivazione industriale si preferiscono terreni medi, non troppo fertili, scarsamente irrigati. L'ulivo è una pianta che soffre l'attacco di molti funghi e parassiti, ma non particolarmente le malattie.

Domanda: ulivo sofferente

SPREMIAGRUMI SPREMI MELOGRANO A LEVA DA BANCO PROFESSIONALE ALTO 39cm ROSSO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 55€




COMMENTI SULL' ARTICOLO