Usi dell'alloro

Proprietà alloro

Più che una pianta è un vero e proprio elisir di lunga vita, un elemento naturale che è amato in natura per le sue decine e decine di proprietà curative. Stiamo parlando del “laurus nobilis”, più comunemente conosciuto come alloro. Non è una pianta arbustiva ma un albero, appartenente alla famiglia delle Lauracee e capace di raggiungere anche i dieci metri di altezza. Questa pianta si fa apprezzare tuttavia soprattutto in ambito erboristico, perché riesce ad apportare innumerevoli benefici all’organismo umano e coadiuvare in maniera del tutto naturale.

Secondo gli studiosi e gli scienziati, le foglie e le bacche di alloro sono in natura tra le più ricche di oli essenziali, capaci di rappresentare un ottimo antiossidante, antinfiammatorio e disinfettante. Inoltre, dal momento che eugeniolo e limonene sono le sostanze medicamentose più famose presenti nella linfa di questa pianta, possiamo affermare senza tema di essere smentiti che l’alloro sia un ottimo vermicida.

In Campania e in altre regioni dell’Italia meridionale, l’alloro è l’ingrediente fondamentale di decine di ricette culinarie tipiche, e in particolare viene utilizzato per la preparazione del “laurello”, un liquore digestivo che è ottimo per sapore e profumo. Insomma l’alloro e mille utilizzi tutti da scoprire e da apprezzare. Infine, da non trascurare sono le capacità ornamentali e olfattive tipiche dell’alloro: questa pianta viene utilizzata molto spesso anche sulle terrazze delle case europee perché profuma ed è verdissima.

alloro

Max Basic Premium tendiscarpe in legno di faggio, by MTS shoecare (Set 5 Paois) (EU 36-37 / UK 3,5-4,5 / US 6-7)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,95€
(Risparmi 32,8€)


Usi dell'alloro: Riproduzione e conservazione dell'alloro

Riproduzione e conservazione dell'alloro L'alloro si riproduce per talea semi legnosa da prelevare nel periodo compreso tra i mesi di agosto e settembre dai getti laterali e da tenere in vaso un anno prima del trapianto in piena terra. La raccolta delle foglie d'alloro può avvenire in qualsiasi periodo dell'anno e nel caso in cui non venissero usati in cucina per aromatizzare le pietanze, è possibile utilizzarle per creare degli splendidi bouquet vista la sua caratteristica molto decorativa. Le bacche vanno raccolte durante il periodo invernale prima che il clima diventi troppo rigido. Le bacche si conservano molto bene una volta riposte in un luogo ombreggiato e arieggiato. Inoltre è possibile essiccare anche le foglie così da ottenere il particolare aroma che solo l'alloro produce.

  • Alloro Il suo nome e la sua forma vengono associati fin dai tempi antichi alla gloria e alla fama degli artisti. A chi non è mai capitato di imbattersi in un volto di Dante Alighieri o di altri letterati che...
  • Coltivazione dell'alloro L'alloro è una pianta che se coltivata in casa permette di ricevere un doppio vantaggio: utilizzarlo come pianta ornamentale e come spezia per i nostri piatti. Non richiede numerose attenzioni. Per ar...
  • Alloro in erboristeria Se siete laureati lo saprete molto bene. Se non lo siete, vi sarà sicuramente capitato quantomeno di imbattervi nella foto di qualcuno che festeggia questo traguardo: chi si laurea viene abitualmente ...

Pinkdose ® Promtions - 50 semi di oliandro per bonsai al Nerium, facile coltivazione del vaso per bonsai giapponesi da balcone, decorazione da giardino B

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,67€



COMMENTI SULL' ARTICOLO