La leggenda dell'albero di Natale

La leggenda dell'albero di Natale: L'albero della vita

Albero Natale

L'albero di Natale viene decorato da molti secoli in occasione delle feste per la natività del figlio del dio cristiano, anche se questa tradizione è mutuata da un rito pagano celtico di cui si trovano delle tracce a partire dal Medioevo danese, anche se il culto che rappresentava l'albero della vita è molto più antico. Le leggende orali parlano di una tradizione ben più antica della fondazione della stessa Roma, quando con l'albero decorato si simboleggiava la rinascita primaverile segnata dal 25 dicembre, quando le giornate tornavano ad allungarsi dopo il periodo autunnale. Il ciclo delle stagioni era fortemente legato alla tradizione dell'albero, e la cristianità ne conservò il ricordo pur sfruttandolo per la propaganda religiosa. Oggi quindi rimane la tradizione e l'albero viene decorato dal 8 dicembre, giorno del concepimento secondo i Vangeli, fino al 6 gennaio. Questo rappresenta la natività del Cristo sostituto del ciclo naturale stagionale.

L'albero più utilizzato è una conifera, generalmente un abete giovane, di circa un metro e mezzo. L'abete vive in climi freschi, e quindi se si utilizza un esemplare vivo si deve rispettare le sue necessità anche se per un solo mese. Ci si deve quindi ricordare di annaffiarlo, più frequentemente rispetto ad un esemplare da esterni, in quanto i riscaldamenti interni tendono a seccare l'ambiente e a far soffrire la pianta. Una volta terminato il periodo natalizio si ricorda di consegnare l'albero a vivaisti specializzati in modo che serva in selvicoltura al rimboschimento delle zone degradate dall'uomo.

Albero Natale

Mystic Moments | Pomegranate corriere olio - 125 ml - 100% puro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,95€



COMMENTI SULL' ARTICOLO



sitemap %>