Come coltivare le piante grasse

Coltivare le piante grasse

Le piante grasse si caratterizzano per essere particolarmente delicate quando si tratta del terreno di coltivazione. Infatti, l’apparato radicale di queste specie soffre notevolmente tutti i marciumi che possono formarsi per via della presenza di un quantitativo eccessivo di acqua.

Non dobbiamo dimenticare come le varietà principali di piante grasse abbiano delle esigenze del tutto diverse tra loro e, per tale ragione, è importante prestare la massima attenzione nella loro coltivazione.

Quindi, il drenaggio del terreno deve essere mantenuto sempre ad un livello ottimale: ecco spiegato il motivo per cui, con questo ottimo accorgimento, non ci sarà mai un terreno eccessivamente bagnato o anche solo troppo umido.

Inoltre, proprio sul fondo del vaso, la cosa migliore da fare è sicuramente quella di riporre un ottimo strato drenante, che sia al tempo stesso anche notevolmente profondo, caratterizzato dalla presenza di ghiaia decisamente fine, ma anche da tutta una serie di piccoli cocci oppure si possono anche impiegare delle perle di argilla.

Ad ogni modo, è importante mettere in evidenza come, piuttosto frequentemente, c’è la possibilità di acquistare in commercio tutta una serie di terricci che sono stati appositamente realizzati per le piante cactacee e si possono utilizzare senza troppi problemi.

Le succulente si caratterizzano per essere delle piante che non hanno alcun bisogno di essere coltivate all’interno di vasi eccessivamente voluminosi per poter garantire un ottimo sviluppo.

piante grasse

Opuntia estratto di Fico d'India di Dr. med. Michalzik - senza additivi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,95€


Come coltivare le piante grasse: Piante grasse che passione

Piante grasse che passione Le piante grasse, che in botanica prendono il nome di "piante succulente", sono quelle piante che vantano i celeberrimi tessuti "succulenti", come i parenchimi acquiferi. Grazie a tali tessuti, l'acqua viene assorbita durante i periodi di pioggia, conservata e poi ridistribuita in modo parsimonioso quando c'è siccità e la pianta ha bisogno di acqua. A causa della presenza di tali tessuti, le foglie le radici e i fusti delle piante grasse sono tutti carnosi e ingrossati. Ognuna di queste parti, poi, a seconda delle specie assume una forma differente. Molte persone identificano le piante grasse soltanto col cactus, ma in realtà questa pianta che proviene dalle Americhe è solo un esemplare della famiglia delle cactaceae, una delle tante che fa parte del macro-genere.

  • piante grasse Le piante grasse, cosi erroneamente chiamate, sono delle piante particolari con il nome più appropriato di piante succulente per via dei loro tessuti carnosi e porosi con i quali immagazzinano elevate...
  • piante grasse Le piante grasse sono piante che si presentano solitamente con tessuti ricchi di acqua, e per questo come se fossero gonfiati. Le piante grasse non hanno foglie normali, quelle che si credono essere l...
  • Cura piante grasse Nel momento in cui si ha intenzione di coltivare le piante grasse, è importante mettere in evidenza come sia davvero molto importante fare attenzione al terreno, ma soprattutto alla varietà con cui s...
  • Diffusione delle piante grasse Sono parecchie le famiglie che sono comprese nel genere delle piante grasse (meglio denominate come piante succulente), tra le quali spiccano quella del cactus (le cactaceae, tanto da confondere il ge...

Olio di Semi di Fico D'India - 100% Puro, Biologico e Spremuto a Freddo con Provenienza Marocco. Idratante intensivo per la Pelle, il Viso, il Corpo e i Capelli

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,99€



COMMENTI SULL' ARTICOLO