Come annaffiare il papiro

Come annaffiare il papiro: Papiro-17

Papiro-17

Nel momento in cui si parla della pianta di papiro, è fondamentale mettere in evidenza come si tratta di una pianta erbacea che appartiene al genere che prende il nome di Cyperacee.

Tra le principali caratteristiche delle piante di papiro troviamo sicuramente il fatto che si sono adattate, nel corso del tempo, a vivere all’interno di luoghi con un elevato livello di umidità, senza dimenticare come si sviluppano alla perfezione anche nei pressi dei corsi di acqua, ma anche vicino a stagni e paludi.

All’interno della penisola italiana, c’è la possibilità di mettere in evidenza come la coltivazione delle piante di papiro avviene soprattutto come una vera e propria pianta da appartamento, senza dimenticare come le specie maggiormente vendute sono quelle che presentano una chiara origine africana.

Dal punto di vista colturale, è fondamentale sottolineare come le piante di papiro abbiano bisogno di annaffiature frequenti e costanti: ciò si spiega essenzialmente con il fatto che sono delle piante tipicamente acquatiche, che non sono in grado di svilupparsi in terreno estremamente aridi e secchi.

Ecco spiegato il motivo per cui c’è la necessità di provvedere ad effettuare delle annaffiature piuttosto regolari, cercando di fare in modo che il terreno si conservi sempre perfettamente bagnato e ricco di acqua.

Queste piante si possono posizionare all’aperto durante la stagione invernale, solo quando il clima è tendenzialmente mite, mentre quando le temperature scendono spesso sotto i 5 gradi centigradi, ecco che è meglio mantenerle all’interno del proprio appartamento.

Papiro-17

3d stella di Natale Ø 50 cm 18 punte stella luminosa stella da esterni stella pieghevole avvento stella 4 m di cavo resistente agli agenti atmosferici decorativo MONDO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,99€



COMMENTI SULL' ARTICOLO