Come coltivare il papiro

Come coltivare il papiro: Papiro-15

Papiro-15

Nel momento in cui si ha intenzione di coltivare le piante di papiro, ci sono diversi consigli da seguire per poter ottenere degli ottimi risultati e, al contempo, togliersi delle grandi soddisfazioni.

Quindi, da un punto di vista prettamente colturale, è bene mettere in evidenza come le piante di papiro abbiano bisogno di ricevere sempre delle notevoli annaffiature.

I papiri si possono considerare delle piante acquatiche che, di conseguenza, non sono assolutamente in grado di svilupparsi e di vivere quando il clima è tendenzialmente secco ed arido.

Ecco spiegato il motivo per cui le piante di papiro hanno bisogno di essere annaffiate con una buona regolarità e frequenza, cercando sempre di conservare il terreno estremamente bagnato e ricco di acqua.

Infatti, dobbiamo sottolineare come i rizomi carnosi che compongono la pianta di papiro hanno la capacità di sopravvivere anche quando sono totalmente immersi nell’acqua.

Nel momento in cui la zona di coltivazione abbia un clima invernale piuttosto mite, allora si può anche decidere di lasciare la pianta di papiro all’aria aperta, mentre è importante sottolineare come quando il clima invernale è decisamente più rigido e le temperature scendono frequentemente sotto i 5 gradi centigradi, allora è sempre meglio mantenere le piante di papiro in casa.

Per fare in modo che le piante di papiro ricevano un quantitativo di acqua corretto, ecco che è sempre meglio evitare di poter contare solamente sulle annaffiature, ma utilizzare un vaso decisamente profondo ed ampio, in modo tale che possa conservare l’acqua praticamente sempre.

Papiro-15

Atti del 19° Convegno di ricerche templari

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,91€
(Risparmi 1,97€)



COMMENTI SULL' ARTICOLO