Coltivare il papiro in casa

Coltivare il papiro in casa: Papiro

Papiro-13

Quando si ha intenzione di coltivare una pianta come il papiro, uno dei suggerimenti migliori da tenere in considerazione è certamente quello di prestare la massima attenzione alle annaffiature.

Infatti, le piante di papiro si caratterizzano per essere delle specie tipicamente acquatiche, che non riescono però a sopravvivere all’interno di luoghi tipicamente siccitosi e, al tempo stesso, non riescono a sopportare dei terreni molto secchi.

Ecco spiegato il motivo per cui c’è la necessità di annaffiare frequentemente il papiro ed anche in modo regolare, facendo in modo che il terreno rimanga sempre completamente bagnato, visto che non vanno mai incontro a problemi o pericoli in relazione alla formazione di ristagni idrici.

Infatti, tra le principali caratteristiche del papiro troviamo il fatto di avere dei rizomi che hanno la capacità di sopravvivere senza alcun tipo di problema anche con delle condizioni di completa immersione dell’acqua.

Per fare in modo che la pianta di papiro possa ricevere un corretto quantitativo di acqua, il consiglio è quello di non limitarsi alle occasionali annaffiature, in particolar modo nel corso della stagione estiva o durante quella invernale, nel momento in cui all’interno dell’abitazione è attivo il sistema di riscaldamento.

Ecco spiegato il motivo per cui il vaso in cui viene coltivato il papiro dovrà essere collocato in un portavaso esteso ed anche decisamente profondo, che deve essere sempre conservato ricco di acqua, in maniera tale che i rizomi siano sommersi sempre nell’acqua stessa.

Papiro-13

VERDELOOK Serra Rettangolare a 3 Ripiani in Acciaio con Apertura a Cerniera, 69x49x125 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,25€



COMMENTI SULL' ARTICOLO