Orchidee selvatiche più conosciute

Orchidee selvatiche più conosciute

Le orchidee sono fiori molto particolari, in quanto richiedono delle tecniche di coltivazione leggermente diverse rispetto alle normali piante d'appartamento. Iniziamo dal substrato, condizione primaria perchè le orchidee possano essere alloggiate in un luogo che ricrei il loro habitat naturale.

Spesso, quando si acquista o si riceve in dono un'orchidea si pensa che sia necessario rinvasarla, perché si notano tante cose 'strane' nel vaso, dai pezzi di corteccia al polistirolo fino alle palline di diversi materiali.

Il rinvaso non è mai necessario, a meno che il substrato esistente non stia marcendo, sia attaccato da muffe o batteri oppure la pianta stia crescendo troppo in confronto alle misure del vaso che la alloggia. Manteniamo uno substrato adeguato, il quale deve essere composto di pezzi di corteccia in quanto in natura le orchidee si aggrappano a questi elementi per sopravvivere.

Nel caso fosse necessario procedere ad un rinvaso dobbiamo agire nel seguente modo. Bagniamo innanzitutto il vaso, per far sì che le radici si ammorbidiscano e non subiscano shock di alcun genere. Se le radici non ne vogliono sapere di staccarsi lasciamo in bagno il vaso per una trentina di minuti in acqua, oppure al massimo tagliamo il vaso. Una volta estratta la pianta puliamo con cura le radici morte o colpite da parassiti togliendole con le mani, oppure aiutandoci con delle cesoie precedentemente disinfettate con alcool denaturato.

Prepariamo quindi il nuovo substrato, con l'attenzione di non inzuppare d'acqua il composto per non creare il cosiddetto ambiente asfittico a livello radicale. Molti sono I materiali che possono essere impiegati per il composto ed è importante scegliere un mix adeguato alle esigenze della pianta.

Una volta creato il substrato alloggiamo la pianta e, se non vi sono ferite nelle radici immergiamola immediatamente in acqua dopo averla riempita con cura ma senza compattare troppo il terreno. Facciamo quindi sgrondare l'acqua in eccesso e lasciamo asciugare.

Se la pianta presenta delle ferite asteniamoci dal dare da bere, ma ricoveriamola in un luogo fresco e asciutto per almeno sette giorni. Al termine di questo periodo di tempo ricominciamo ad innaffiare e concimare le nostre amate orchidee come d'abitudine.

Orchidee selvatiche più conosciute

Stars Faretti, Aliensx Impermeabile Proiettore Luce di Stelle Atmosfera, della lampada LED di paesaggio per il Natale, Festival, Matrimonio, Capodanno, decorazioni del giardino all'aperto(White Stars)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,99€
(Risparmi 55€)




COMMENTI SULL' ARTICOLO