La coltivazione e la potatura del fico - i primi passi

La coltivazione e la potatura del fico - i primi passi

La coltivazione delle piante di fico prevede di prestare attenzione alla propagazione, che è una delle operazioni fondamentali per giungere a dei risultati che siano piuttosto soddisfacenti. Prima di tutto è necessario mettere in evidenza come ci siano numerose tecniche di moltiplicazione. Tra le tecniche di propagazione più diffuse quella più veloce da portare a termine è indubbiamente quella in cui si devono andare ad estirpare i polloni che sono stati radicati ad opera di ceppaie oppure di piante già adulte.

Una delle tecniche di propagazione che viene utilizzata con maggiore frequenza da parte dei vivaisti è indubbiamente quella della talea: in questo caso, il procedimento è davvero molto semplice, dal momento che si caratterizza per radicare con grande semplicità. Per poter portare a termine tale metodo di propagazione è sufficiente provvedere ad interrare alcuni pezzetti di ramo, che devono avere una lunghezza che non va mai oltre i trenta piuttosto che i quaranta centimetri, prestando la massima attenzione che rimanga fuori solamente una gemma.

La riproduzione per seme, invece, a dispetto di quanto avviene con tante altre piante, non è certamente la soluzione migliore, soprattutto in virtù del fatto che le piante che vengono ricavate con questo sistema non riportano caratteristiche molto fedeli rispetto alla pianta madre. Infine, è necessario sottolineare come l’innesto viene sfruttato solamente all’interno dei frutteti, ma esclusivamente con l’intenzione di sostituire un’altra varietà.

La coltivazione e la potatura del fico - i primi passi

Il Libro di Prelettura: La perfetta combinazione tra un libro da colorare, un libro di puzzle e di giochi enigmisti per piccoli

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,18€
(Risparmi 1,72€)




COMMENTI SULL' ARTICOLO