Fico India

Fico India

Nel momento in cui si ha intenzione di coltivare delle piante di fico d’india, il consiglio non può che essere quello di cercare di portare a termine questa operazione scegliendo dei luoghi particolarmente battuti dai raggi del sole.

Per quanto riguarda le annaffiature, è importante mettere in evidenza come le piantine più giovani debbano sempre essere annaffiate saltuariamente, rispettando la cadenza di circa una volta ogni mese, soprattutto nel corso del periodo che va dal mese di marzo fino a quello di ottobre.

Le piante che sono state poste a dimora da tanto tempo, invece, non hanno bisogno di ricevere delle annaffiature durante il periodo appena menzionato, dal momento che per loro è sufficiente l’acqua delle precipitazioni.

Per quanto riguarda il terreno, è fondamentale mettere in evidenza come le piante di fico d’india sono in grado di adeguarsi senza troppi problemi praticamente ad ogni tipologia di terreno, a patto però che siano sempre contraddistinti da un drenaggio perfetto e dal fatto di essere sabbiosi.

Queste piante si caratterizzano, inoltre, per non amare assolutamente i terreni con un’eccessiva concentrazione di umidità e di sostanza organica.

Per quanto concerne la moltiplicazione delle piante di pero, il consiglio è quello di preferire sempre la talea: per portare a termine tale operazione basta mettere a dimora completamente un segmento di fusto, dopo aver atteso almeno dodici o quindici ore che si sia asciugato, in virtù del fatto che si tratta di piante che sono in grado di radicare con grandissima velocità.

Fico India

Asvert 10 Pezzi Vasi Di Fiori Vaso Hanging con Gancio per Balcone Giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€
(Risparmi 67,34€)




COMMENTI SULL' ARTICOLO