La pianta del fico d'india

La pianta del fico d'india: Caratteristiche della pianta

Fico d'India

Il fico d’india è un piccolo albero alto quasi 3 metri. Esso è formato da rami trasformati in pale appiattite e portanti dei ciuffi di spine gialle, molto sottili e molto irritanti. Tra queste, molto spesso è presente una spina molto più grande delle altre. La base dell’arbusto del fico d’india è fatta di legno, ci si può accorgere dell’età della pianta osservando la base stessa. Quando essa si screpola, quanto più è screpolata in effetti, più la pianta è vecchia. Un po’ come la pelle di un uomo insomma.

Di particolare poi, il fico d’india ha anche le foglie cilindriche che sono inserite nelle areole ma cadono dopo poco essere cresciute. Poi ci sono i fiori che sono inseriti nella parte superiore del fico e i petali numerosi che donano allo stesso un colore giallo brillante.

Nonostante si chiami fico d’India, esso è originario dell’America tropicale. In Italia anche oramai si coltiva ma solo nelle zone dove il clima è molto caldo, quindi solo nel meridione.

Oramai la cultura del fico si è molto ampliata nelle nostre zone e non bisogna più farlo crescere in serra o in veranda, al sud d’Italia la produzione di fichi si è praticamente naturalizzata.

Si usa il succo dei fichi d’india per dare una mano a curare malattie della pelle ma anche per stimolare le funzioni diuretiche ed aiutare il fegato a funzionare nel migliore dei modi. Insomma, un’unica pianta con mille e più funzioni e qualità che la rendono un unico inestimabile tesoro!

Fico d'India

Originale Luck papiro scarabeo egizio, che misura 22 x 33 cm. Si è fatta e dipinta a mano.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€



COMMENTI SULL' ARTICOLO