Cure per il fico d'india

Cure per il fico d'india: Fico d'India

Fico d'India

Nel momento in cui si ha intenzione di coltivare delle piante come il fico d’india, è importante mettere in evidenza come si tratti di cactacee sempreverdi che provengono dal Messico. Tra le principali caratteristiche di queste piante troviamo certamente il fatto di essere notevolmente diffuse in tutto il mondo, ma con una specifica concentrazione in Australia, così come all’interno del bacino del mediterraneo.

Inoltre, le piante di fico d’india si caratterizzano per avere dei fusti decisamente eretti oppure con una crescita leggermente prostrata.

Dalla fine della stagione primaverile fino a quella estiva, dobbiamo sottolineare come le piante di fico d’india siano in grado di produrre un gran numero di fiori a coppa, che presentano una tipica colorazione gialla o arancione.

Tutta la pianta si caratterizza per essere decisamente commestibile, mentre le pale nella maggior parte dei casi vengono cotte, mentre al contrario i frutti vengono consumati direttamente crudi, ovviamente successivamente all’operazione per cui viene eliminata la scorza ricca di spine.

Per quanto riguarda l’esposizione, dobbiamo mettere in evidenza come le piante di fico d’india si sviluppano nel migliore dei modi in pieno sole, anche se comunque hanno la capacità di resistere a delle temperature che si aggirano intorno ai -10 gradi centigradi.

In tutti i luoghi in cui le stagioni invernali sono particolarmente rigide, è fondamentale mettere a dimora le piante all’interno di una zona riparata: quindi, il consiglio migliore da seguire è quello di scegliere un muro piuttosto che effettuare tale operazione al di sotto di una tettoia.

Fico d'India

Orchidee , Storie & Personaggi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,77€



COMMENTI SULL' ARTICOLO