Coltivare il fico d'india

Coltivare il fico d'india: Fico d'India

Fico d'India

Nel momento in cui si ha intenzione di coltivare il fico d’india, bisogna sottolineare come si tratti di piante che riescono a crescere nel migliore dei modi quando vengono collocate in zone frequentemente colpite dai raggi del sole.

Infatti, si tratta di piante che hanno la particolare capacità di resistere a delle temperature che possono pure scendere fino a -10 gradi centigradi. Ad ogni modo, in tutte quelle aree in cui le stagioni invernali sono estremamente rigide, ecco che è normale collocare a dimora le piante di fico d’india in una zona notevolmente riparata.

Di conseguenza, il suggerimento migliore da seguire, non può che essere quello di mettere a dimora queste piante nei pressi di un muro piuttosto che vicino ad una tettoia: l’importante è che vengano collocate in una zona che sia il più riparata possibile. Le piante più giovani di fico d’india devono essere annaffiate in modo saltuario, almeno una volta nel corso del periodo che si protrae dal mese di marzo fino ad ottobre.

Interessante mettere in evidenza come tutte quelle piante che sono state messe a dimora da tempo possono vivere senza alcun problema anche con le sole precipitazioni atmosferiche, anche se spesso è importante intervenire con delle annaffiature nel momento in cui si devono affrontare dei periodi di siccità piuttosto prolungati.

Per quanto riguarda la moltiplicazione delle piante di fico d’india, il consiglio è quello di intervenire soprattutto mediante la talea, ma si devono mettere a dimora utilizzando un completo segmento di fusto.

Fico d'India

LUCKY CLOVER-ALampadine solari naturali di Natale 22 metri 200 LED, stella fiabesca all'aperto, giardino, case, matrimonio, festa, decorazione festa (impermeabile, 8 modi),

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,76€



COMMENTI SULL' ARTICOLO