Coltivazione del fico d'india

Coltivazione del fico d'india: Il fico d'india

Coltivazione del fico d'india

Quando si ha intenzione di coltivare una pianta come il fico, è bene sottolineare come sono davvero numerosi gli aspetti a cui è necessario prestare attenzione.

Giusto per fare un esempio, una delle operazioni più difficili è certamente quella che corrisponde alla propagazione del fico: la tecnica che risulta portare indubbi vantaggi in termini di rapidità è certamente quella che prevede di estirpare i polloni che sono stati radicati da ceppaie piuttosto che da piante adulte.

In alternativa, anche se si può considerare una tecnica che viene più frequentemente impiegata dai vivaisti, dobbiamo sottolineare come ci sia anche la possibilità di sfruttare la moltiplicazione mediante talea.

La talea ha sicuramente il vantaggio di radicare molto in fretta e prevede di interrare dei pezzi di rami non molto lunghi, visto che all’incirca devono essere pari a trenta o quaranta centimetri, facendo ben attenzione che rimanga fuori unicamente una gemma.

La tecnica della propagazione mediante seme non è certamente molto favorevole per quanto concerne le piante di fico, dal momento che può portare ad un gran numero di incongruenze in confronto alla pianta madre.

Per quanto riguarda la concimazione, dobbiamo sottolineare come si tratta di un’operazione che deve essere svolta in modo regolare, verso la fine della stagione invernale: il fico è una pianta che non presenta delle esigenze specifiche e, quindi, basta intervenire con delle concimazioni di notevole quantità, usando letame maturo piuttosto che dello stallatico.

Coltivazione del fico d'india

good01 500Pcs Paulownia Elongata Semi Di Fiori Per La Coltivazione All'aperto | Forest Tree Planting Outdoor Garden Bonsai Seeds 500pcs Semi di Paulownia Elongata

Prezzo: in offerta su Amazon a: 0,85€



COMMENTI SULL' ARTICOLO