Miglior terriccio per orchidee

Miglior terriccio per orchidee: terriccio orchidee

terriccio orchidee-7

Molto importante è sapere qual è il tipo di terriccio più adatto da utilizzare per le nostre orchidee. In commercio se ne trovano vari tipi, ognuno per specie diverse, ma possiamo affermare che i fondamentali di questi terricci sono simili fra di loro. I migliori vengono prodotti con cortecce di pino, polistirolo in spugnette e piccolissimi pezzi di carbone. Quando si effettua il rinvaso bisogna ricordarsi se dall’acquisto sono passati tre anni, tempo utile per poter passare a questa azione. Dopodiché il passo successivo da fare è quello di bagnare leggermente l’orchidea, tirarla fuori con delicatezza soprattutto verso le radici e ripiantarla al centro del nuovo vaso, dove ci sarà del terriccio adatto alla tipologia di orchidea che stiamo trasportando da un contenitore all’altro. Il terriccio non andrà bagnato nei giorni immediati dopo il rinvaso, ma lasciato un po’ asciutto in modo da farlo attecchire alle radici dell’orchidea che nel giro di un paio di giorni riusciranno ad adattarsi nel vaso più grande di più o meno tre centimetri.
terriccio orchidee-7

Bayer disinfestazione Orchidee di parassiti lizetan AF, 500 ML, Colore: Multicolore

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,82€
(Risparmi 0,47€)



COMMENTI SULL' ARTICOLO