Come si innaffia un'orchidea

Come si innaffia un'orchidea: innaffiare orchidea

innaffiare orchidea-1

Per innaffiare un’orchidea è bene tenere in considerazione diversi fattori che possono influire su questa operazione in maniera inevitabile. Bisogna prima di ogni cosa conoscere bene la specie della pianta, dato che non tutte le orchidee hanno le stesse esigenze. Il substrato in cui si coltiva la pianta è fondamentale, se si usa bark e torba ad esempio, bisogna sapere che quest’ultima è in grado di trattenere molta acqua rispetto al bark ed in questo caso le innaffiature devono essere meno frequenti rispetto ad altri casi, se si usa solo bark invece, la quantità di innaffiature deve essere maggiore ed un chiaro segnale sul quando effettuarle, si può ricevere dalla colorazione delle radici, ovvero argentea quando la pianta è pronta a riceverne. L’acqua piovana è senza dubbio la migliore da utilizzare. Il periodo dell’anno poi è un altro fattore determinate, nei periodi primaverili ed estivi ad esempio, le innaffiature vanno comunque incrementate rispetto ai mesi più freddi. Un consiglio fondamentale da seguire è comunque quello che la pianta gradisce eventualmente una mancanza d’acqua, rispetto ad una dose eccessiva.
innaffiare orchidea-1

Plant Theatre - Bonsai Trio, Kit per la coltivazione di 3 bonsai

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€



COMMENTI SULL' ARTICOLO