Concime orchidee

Concime orchidee: concime orchidee

concime orchidee

Il concime è per le orchidee, come per tutte le piante, un apporto di nutrimento fondamentale, proprio perché nella coltivazione, questo vegetale difficilmente trova, nei recipienti in cui è posto, gli stessi elementi che trova in natura. L’assorbimento di tali elementi, quali principalmente l’idrogeno, l’ossigeno ed il carbonio, avviene grazie all’acqua e all’aria. Fosforo, potassio e tanti altri invece, attraverso il substrato. I concimi da utilizzare devono essere innanzitutto idrosolubili, ovvero da poter sciogliere in acqua e si dividono in due tipi, quelli a somministrazione radicale e quelli fogliari. Tra i due non esistono sostanziali differenze, tranne appunto che per il metodo di somministrazione. I primi vengono assorbiti dalle radici, i secondi invece dagli stomi delle foglie e vanno distribuiti con dei nebulizzatori per facilitarne la presa sulla pianta. L’utilizzo di un tipo o dell’altro, può cambiare solo in relazione al tipo di coltivazione che si sta portando avanti. Per le orchidee è consigliabile che le concimazioni vengano effettuate quando il substrato è ancora umido, e così per i primi giorni, in modo da evitare che si possano concentrare troppi sali minerali. I concimi vengono generalmente utilizzati per favorire una ripresa vegetativa della pianta ed una maggiore fioritura.
concime orchidee

ORCHIDEA VANIGLIA, Orchidea, Orchidea Vanilla Planifolia, Pianta da Interno, Pianta Vera

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,9€



COMMENTI SULL' ARTICOLO