Radicchio-20

Radicchio-20

Quando si ha intenzione di coltivare le piante di radicchio nel proprio orto, è fondamentale capire quali siano i principali accorgimenti che riguardano il terreno.

Prima di tutto, bisogna sottolineare quali siano le reali esigenze delle piante di radicchio: in definitiva, si tratta di specie che crescono senza troppi problemi all’interno di terreni particolarmente freschi, ma che siano contemporaneamente molto drenati.

Infatti, avere a disposizione un terreno ben drenato è sinonimo di sicurezza anche nei confronti dei pericolosi marciumi radicali, che si sviluppano quando il terreno diventa eccessivamente umido.

Un altro aspetto molto importante riguardante il terreno è quello legato alla profondità a cui è necessario lavorarlo: il consiglio, infatti, è quello di scendere ad almeno venti centimetri, anche se spesso ci si può spingere fino a quaranta centimetri di profondità, senza esagerare oltre.

Interessante notare come la lavorazione del terreno non finisce qui, dal momento che successivamente dovrà essere sminuzzato e poi anche livellato: in quest’ultima operazione il suggerimento migliore è quello che prevede l’impiego di zappa e rastrello per fare in modo di realizzare un lavoro a regola d’arte.

I semi devono essere ogni volta interrati in superficie, ad una profondità che si dovrebbe sempre aggirare intorno al mezzo centimetro e non di più; all’interno di un orto si possono seminare al massimo dieci piante per ciascun metro quadrato dell’appezzamento che si ha a disposizione.

Sottolestelle Mix 4 Semi - 8 confezioni da 250gr - Totale 2 kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,65€




COMMENTI SULL' ARTICOLO