Quando seminare il prezzemolo?

Quando seminare il prezzemolo?

Il prezzemolo si caratterizza per essere una di quelle piante che fanno parte della grande famiglia delle Ombrellifere e sopratutto per essere una pianta coltivata piuttosto assiduamente all'interno degli orti.

Tra le principali caratteristiche della pianta di prezzemolo dobbiamo sicuramente sottolineare come sia classificata recentemente con il nome scientifico di Petroselinum sativum, mentre in precedenza rientrava sotto la denominazione di Petroselinum hortense.

Si tratta, in ogni caso, di una pianta che può essere biennale oppure perenne: nel primo caso, si caratterizza per essere coltivata, mentre nella seconda situazione per crescere spontaneamente.

Dal punto di vista propriamente “fisico”, le piante di prezzemolo si caratterizzano per avere dei fusti notevolmente eretti, che possono spingersi anche fino a 70 centimetri di altezza, mentre le radici si presentano notevolmente fittonanti ed ingrossate.

I fiori della pianta del prezzemolo si caratterizzano per comparire sopratutto nel corso del secondo anno di coltivazione, con degli steli fioriferi particolarmente lunghi, con dei fiori che si riuniscono all'interno di ombrelle, dalle dimensioni davvero molto ridotte e con una colorazione bianco-verde, che si sviluppano durante la stagione estiva, favorendo la produzione di semi dalla forma tipicamente ovale e dalla dimensioni ridotta all'osso.

Tra le principali caratteristiche della pianta di prezzemolo troviamo indubbiamente il fatto di poter contare su un'essenza del tutto particolare, che garantisce le proprietà medicinali scoperte secoli or sono.

Unilever Coup a Soup, Minestra di Pomodoro Toscana, Piatti Pronti, 21 x 175 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,71€




COMMENTI SULL' ARTICOLO