Come coltivare la surfinia

Come coltivare la surfinia

La pianta del timo si caratterizza per essere un’erba aromatica decisamente diffusa all’interno della cucina del Mediterraneo, che presenta un portamento tipicamente semi arbustiva, assumendo una conformazione da perenne sempreverde.

Si tratta di una pianta che viene coltivata piuttosto frequentemente all’interno del Vecchio Continente, ma che soprattutto è in grado di diffondersi anche all’interno del continente asiatico, in maniera particolare sugli altopiani dell’Himalaya nonché in un gran numero di zone tropicali.

Della pianta del timo fanno parte più di duecento varietà e da quelle maggiormente diffuse si sono ottenuti davvero un gran numero di piante ibride. Nella maggior parte dei casi, le piante di timo si caratterizzano per avere una dimensione notevolmente ridotta, visto che non riescono a superare un’altezza pari a 25-35 centimetri.

Queste piante hanno la particolare caratteristica di formare delle macchie davvero molto ampie, con il passare del tempo. Il fogliame di queste piante si caratterizza per avere una forma tondeggiante, ma in alcuni casi anche ovale.

Non dobbiamo dimenticare come le piante di timo, nella maggior parte dei casi, vengano coltivate esattamente come le più diffuse piante aromatiche presenti all’interno della penisola italiana.

Infatti, le piante di timo, per svilupparsi alla perfezione, hanno la necessità di essere collocate in una zona che sia notevolmente soleggiata e, in tantissime occasione, hanno la spiacevole tendenza a deperire nel caso in cui non abbiano la possibilità di ricevere delle ore dirette di sole.

Unilever Coup a Soup, Minestra di Carne di Manzo, Piatti Pronti, 21 x 175 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,57€




COMMENTI SULL' ARTICOLO