Coltivare pomodoro in vaso

Coltivare pomodoro in vaso

Il pomodoro si caratterizza per essere una pianta annuale, che proviene dalla parte meridionale del continente americano e che si caratterizza per essere davvero molto facile da coltivare. Tra le principali caratteristiche della pianta del pomodoro dobbiamo sicuramente mettere in evidenza il fatto che produce dei frutti che maturano dopo circa 40 o 50 giorni dal momento in cui questa pianta viene posta a dimora.

La raccolta dei pomodori, invece, si caratterizza per svolgersi durante due mesi.

La messa a dimora dei pomodori all’interno di un orto si svolge nel momento in cui tutte quelle piante che vengono coltivate in semenzaio, sono arrivate fino a 25-30 centimetri di altezza: come si può facilmente intuire, stiamo parlando di un’operazione che si deve portare a termine nel momento in cui il clima è già caldo, quindi la primavera inoltrata rappresenta il periodo migliore.

Per poter fare in modo che le piante di pomodoro si sviluppino senza particolari problemi, si devono necessariamente coltivare disposti su file, cercando di rispettare una distanza pari ad almeno 35-45 centimetri.

Il terreno, ovviamente, deve subire una lavorazione ben precisa prima di ospitare le piante di pomodoro, visto che deve essere mischiato con del terriccio universale, ma c’è anche la possibilità di sfruttare delle alternative, come ad esempio l’aggiunta di un bel po’ di stallatico, piuttosto che l’impiego di concime granulare a lenta cessione, in modo tale da garantire che il terreno sia ricco di Sali minerali.

Cibocrudo Semi di Rucola da Germoglio - 125 gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,1€




COMMENTI SULL' ARTICOLO