Coltivare il sedano

Coltivare il sedano

Nel momento in cui si parla del sedano è importante mettere in evidenza come si tratta di una verdura tipicamente appartenente alla stagione invernale. E’ sufficiente pensare come, anticamente, veniva ritenuta come una delle poche piante in grado di resistere e, di conseguenza, essere coltivata nonostante il freddo della stagione invernale.

Al giorno d’oggi la situazione è radicalmente cambiata, dal momento che il sedano si può comprare in tutti i supermercati praticamente lungo tutto l’anno, visto che si può produrre con grandissima facilità anche all’interno del proprio orto di casa per tutti i mesi dell’anno.

Non dobbiamo dimenticare come le piante di sedano che abbiano già raggiunto un ottimo sviluppo si caratterizzano per avere un elevato livello di resistenza non solamente nei confronti del gelo, ma anche rispetto alle elevate temperature che contraddistinguono la stagione estiva.

Di conseguenza, questa peculiarità delle piante di sedano permette di considerare la possibilità di portare a termine non una, ma ben due semine: la prima dovrà essere eseguita nel corso della parte finale dell’inverno, mentre la seconda dovrà avvenire alla fine dell’estate.

Importante anche sottolineare come le annaffiature si devono eseguire solamente una volta che il terreno si è asciugato completamente: il rischio è quello di provocare la formazione di ristagni idrici e marciumi radicali se non si presta la dovuta attenzione. Inoltre, si garantirebbe un più facile e rapido sviluppo alle erbe infestanti.

Coltivare il sedano

ASTONISH Pacchetto semi: 20-25 semi di basilico, Breeze TRN061 (Ocimum basilicum)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€




COMMENTI SULL' ARTICOLO