Porro

  • In questa pagina parleremo di :

Porro

Il porro (L. Allium porrum) fa parte della numerosa famiglia delle Liliacee; è una pianta erbacea monocotiledone assai simile alla cipolla. Sebbene le sue origini precise siano sconosciute, pensiamo che facesse già parte delle diete alimentari di celti, egizi, greci e romani.

Possiede foglie di colore verde scuro o verde giallastro opposte fra loro, e unite a formare una sorta di fusto; è dotato anche di fiori bianco-verdastri.

Il porro è coltivato in quasi tutti gli stati d’Europa; tra essi, la Francia detiene il ruolo di primo produttore europeo. Tra le varietà italiane citiamo le seguenti: Mostruoso di Carentan, Lungo gigante d'inverno, Gigante d'Italia, Porro lungo della riviera.

In ambito culinario il porro è usato e come ortaggio, e come erba aromatica; lo si consuma crudo, come condimento, o cotto in tante preparazioni diverse.

Al porro si attribuiscono fin dal medioevo proprietà toniche, diuretiche, nervine, lassative, antisettiche, antitumorali; riduce il colesterolo, fortifica il sistema immunitario.

Porro

La disuguaglianza fa bene. Manuale di sopravvivenza per un liberista

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,03€
(Risparmi 2,47€)




COMMENTI SULL' ARTICOLO