Coltivazione orchidee phalaenopsis

Coltivazione orchidee phalaenopsis: Orchidee phalaenopsis

orchidee phalaenopsis

Le orchidee Phalaenopsis prendono il nome per la similitudine dei loro fiori con le falene tropicali. E’ indubbiamente l’orchidea più diffusa e conosciuta in tutto il mondo; originaria dell’Indonesia, delle Indie orientali, dell’Australia e delle Filippine. Pianta epifita e monopoidale, si sviluppa, infatti, su di un unico asse con un solo apice vegetativo; le sue radici sono numerose, grosse e molto ramificate, aderiscono in maniera molto tenace al substrato Non possiede pseudobulbi e gli unici organi che si occupano dell’immagazzinamento dell’acqua sono le foglie. Le foglie dell’orchidea Phalaenopsis ariano da 2 a 6 per ciascuna pianta, sono carnose e coriacee, e solitamente di un verde molto intenso. I loro fiori , sempre abbastanza grandi sono portati da steli di lunghezza variabile che possono essere sia semplici che ramificati, sia sottili che rigidi. E’ un genere di pianta che generalmente ama il caldo, potendo sopportare temperature anche molto elevate. E’ una pianta che ha bisogno di molta luce ma non gradisce quella diretta. Per quanto riguarda le innaffiature invece, è un genere che ha bisogno di avere le radici sempre umide, perciò, è bene innaffiarle circa due volte a settimana nel periodo estivo e una in quello invernale
orchidee phalaenopsis

Substrato vegetale di muschio secco e acqua per orchidee Phalaenopsis, coltivazione senza terreno, sfagno fresco, bonsai, piante tropicali naturalmente essiccate

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,23€



COMMENTI SULL' ARTICOLO