Cura dell'orchidee cattleya

Cura dell'orchidee cattleya: Orchidee cattleya

orchidee cattleya

Le orchidee Cattleya contano circa 65 specie e sono originare del centro-sud America. Questa pianta viene usata spesso anche come fiore reciso ed è solita anche essere coltivata in serra con clima temperato. Non ama gli sbalzi di temperatura tra giorno e notte superiori ai sei gradi, e con temperature molto elevate necessita di molta luce. E’ un genere epifite e si sviluppa in senso orizzontale. Ha pseudobulbi di grandezza variabile dai quali si sviluppano le radici e all’apice le foglie (solitamente due o tre). Dagli steli partono invece infiorescenze che possono andare da 2 a 10 fiori, i quali hanno la caratteristica di essere peduncolati. Un elemento molto importante per questa pianta è quello dell’umidità e bisogna innaffiarla sempre con spazi di tempo regolari tra un intervento e l’altro e sempre quando il substrato è asciutto. E’ un’orchidea che si adatta bene nei vasi anche se predilige sicuramente una sistemazione su tronchetti, rami o zattere. Il suo periodo di fioritura varia a seconda delle specie e si può dire che ricopre tutto l’anno.
orchidee cattleya

Tendaggio trasparente con 8 OLLAO di 140 x 260 per soggiorno, camera e camera. 140_x_260_cm (Fucsia). Modello Clara

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,95€



COMMENTI SULL' ARTICOLO