Descrizione della pianta d'artemisia

Descrizione della pianta d'artemisia

Quando si parla di artemisia (Artemisia absynthium), si fa riferimento ad una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Asteracee e conosciuta fin dall’antichità con il nome di assenzio maggiore: si tratta infatti della specie vegetale da cui si ricava l’assenzio, un liquore fortissimo e molto amaro, usato anche per l’ottenimento del vermouth.

L’artemisia si presenta con un fusto semilegnoso alto fino a 100 cm e coperto quasi interamente da foglioline verdi che, viste da lontano, sembrano grigiastre a causa di una fine peluria bianca. Si tratta di una specie vegetale originaria dell’Europa meridionale.

Il liquore d’assenzio è utilizzato fin dall’antichità per le sue proprietà antiinfiammatorie, analgesiche, ma anche toniche e digestive. In erboristeria, ci si serve delle foglie di questa pianta per preparare decotti e compresse, dai poteri antipiretici e disinfettanti. Clisteri e cataplasmi di assenzio ed aglio sono un ottimo rimedio contro i vermi intestinali.

ARTEMISIA (Artemisia vulgaris) erba con fiori BIOALMA® Tintura Madre analcoolica | Estratto liquido gocce 100 ml | Contrasto disturbi ciclo mestruale | Integratore alimentare | Vegano

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€




COMMENTI SULL' ARTICOLO