In che modo usare la tintura di iperico

In che modo usare la tintura di iperico

Chi parla di iperico allude generalmente ad una pianta officinale nota anche con il nome di “erba di San Giovanni” o “erba scacciadiavoli”, appartenente al genere Hypericum. L'appellativo 'erba di San Giovanni' è dovuto probabilmente al fatto che l'iperico fiorisce in estate, più o meno nel periodo intorno alla festività di San Giovanni. Si tratta di una pianta che cresce spontaneamente nei boschi radi e luminosi; è originaria della Gran Bretagna ma oggi è rintracciabile in tutte le regioni d’Italia e del mondo.

La struttura di questa specie presenta un fusto eretto e glabro, ed è facilmente visibile anche lontano dal periodo di fioritura, questo per un motivo semplice e legato alla sua denominazione scientifica: Hypericum perforatum. Le fogle di iperico presentano diverse vescichette oleose di colore molto chiaro, che viste da lontano sembrano piccolissimi buchi.

L’iperico vanta ottime proprietà antibatteriche ed antinfiammatorie: viene consigliato molto spesso contro emorroidi, ferite e piaghe, ma il principio attivo di questo elemento naturale ricorre principalmente nella cura di fenomeni di depressione lieve e moderata e, in ambito fitoterapico, degli stati d’ansia.

In che modo usare la tintura di iperico

Chiodi di Garofano in polvere di Madagascar 100g. Primissima qualità. Bustina richiudibile.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,95€




COMMENTI SULL' ARTICOLO