Le gerbere

Le gerbere

Le piante di arancio si caratterizzano per aver bisogno di essere coltivate all’interno di zone che siano bene esposte al sole, anche se bisogna sottolineare come vadano bene anche tutti quei luoghi che si trovano in semi-ombra.

Non dobbiamo dimenticare come tra i principali pericoli per le piante di arancio ci siano sicuramente anche le basse temperature ed il freddo intenso che caratterizza le stagioni invernali di tante zone, così come i periodi di freddo prolungati.

Ecco spiegato il motivo per cui la coltivazione delle piante di arancio in tutti quei luoghi che si caratterizzano per avere degli inverni particolarmente rigidi non è possibile: oppure, in alternativa, c’è la possibilità di coltivarli all’interno di una serra fredda oppure devono essere adeguatamente riparati utilizzando dell’agritessuto oppure dei teli realizzati in plastica.

Tra i principali elementi di differenziazione che esistono tra le diverse varietà di arancio troviamo sicuramente la forma e la dimensione dei frutti, ma anche in riferimento all’epoca di maturazione. Le piante di arancio, infatti, si caratterizzano per produrre i frutti nel corso del periodo che va dal mese di ottobre fino al mese di febbraio, in relazione alle specie che vengono prese in considerazione.

I frutti dell’arancio presentano una forma tipicamente tondeggiante, caratterizzati da una colorazione arancio oppure rossastro, con una buccia molto amarognola ed una polpa altamente succosa, che di solito è suddivisa in spicchi.

Le arance vengono coltivate sia per il consumo fresco che per una destinazione industriale.

Le gerbere

Il profumo delle gerbere: Sara Briani

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,54€




COMMENTI SULL' ARTICOLO