Cappero

  • In questa pagina parleremo di :

Cappero

Esattamente come per tantissime altre piante, anche per il pero si suggerisce spesso di effettuare la concimazione: si tratta di un’operazione che dovrebbe essere portata a termine praticamente anno dopo anno.

Per quanto riguarda la concimazione della pianta di pero, il consiglio migliore da seguire è quello di effettuarla impiegando del letame ben maturo, oppure degli altri concimi organici, cercando di mescolarli direttamente con dei concimi chimici realizzati a base di azoto, ma anche di fosforo, potassio e microelementi.

Inoltre, si dovrebbe cercare di impiegare dei quantitativi maggiori di fosforo e di azoto nel corso della stagione primaverile, in modo tale da poter garantire un migliore sviluppo della pianta di pero sia per quanto riguarda la componente aerea sia in riferimento all’apparato radicale.

Per quanto riguarda la protezione della pianta di pero, è fondamentale mettere in evidenza come si tratta di una specie che con buona frequenza è oggetto di attacchi da parte della cocciniglia e degli afidi.

Inoltre, non dobbiamo dimenticare come piuttosto frequentemente c’è la possibilità che le piante di pero vengano attaccate da parte della Psilla gialla: stiamo facendo riferimento ad un insetto succhiatore, che ha la particolare caratteristica di andare a pungere i tessuti più giovani della pianta stessa, favorendo una fuoriuscita della melata e portando allo sviluppo di funghi, come ad esempio la fumaggine.

Per quanto riguarda altre malattie fungine che attaccano il pero, troviamo sicuramente anche il mal bianco e la ticchiolatura.

Cappero

Le Chet Noir (Bouganvillea Main Theme)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,29€




COMMENTI SULL' ARTICOLO