Acari

  • In questa pagina parleremo di :

Acari

La presenza di acari sulle piante non è poi così difficile da riconoscere: infatti, non dobbiamo dimenticare come una specie che sia stata attaccata da parte di questi parassiti fitofagi comincia a perdere notevolmente vigore.

Una delle manifestazioni più facili da riconoscere ed intuibili che si possono ricollegare all’attacco da parte di acari è senz’altro quella relativa alla perdita di colore delle foglie.

Infatti, il fogliame comincia ad assumere una colorazione tendenzialmente bronzea e, poco tempo dopo, comincia a cadere per terra.

Ovviamente, gli acari si caratterizzano per avere delle dimensioni così ridotte che non si possono certamente riconoscere ad occhio nudo.

Il loro attacco porta sostanzialmente ad una perdita di energia e di vigore delle piante: per questa ragione, quando sulla pianta cominciano a verificarsi degli strani scolorimenti delle foglie, che hanno la tendenza a diventare bronzee e poi a cadere, allora dovrebbe essere il primo campanello d’allarme di qualcosa che non funziona.

Gli acari hanno la particolare tendenza a svilupparsi con grande rapidità, visto che riescono a produrre la bellezza di otto o dieci generazioni durante la stagione primaverile, ma soprattutto nel corso di quella estiva.

I parassiti come gli acari, fortunatamente, possono contare su un gran numero di “nemici” in natura, dal momento che già un altro acaro, molto più grosso ed anche visibile ad occhio nudo, si ciba proprio degli esemplari adulti.

Anche le coccinelle piuttosto frequentemente sono delle cacciatrici di acari, ma anche tanti altri insetti e pure le vespe se ne cibano.

Acari

Hoover MBC 500UV Batti Materasso Ultra Vortex, Bianco/Rosso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 94,99€
(Risparmi 54,91€)




COMMENTI SULL' ARTICOLO